Navigation

  • Page 1

    CONFRONTO TRA METODO DI LAVORO ALLE:  Macchine utensili tradizionali Con i sistemi tradizionali il disegno del pezzo è una “memoria” con tutte le informazioni, ma la macchina utensile non è in grado di interpretare il disegno e quindi gestire la lavorazione, di conseguenza occorre che l...

  • Page 2

    TIPI DI PROGRAMMAZIONE  Manuale Programmazione MANUALE significa che la persona preposta a tale compito scrive “a MANO” tutti gli elementi del ciclo di lavoro (sommario delle operazioni, tipo di utensili, calcolo dei punti) nel modo e nella sequenza che la M.U. a CNC dovrà attuare e nel l...

  • Page 3

    SCHEMA DEL FLUSSO OPERATIVO DI PROGRAMMAZIONE PROGRAMMATORE  STUDIO GEOMETRICO DEL PEZZO  SCELTA ZERO PEZZO  COMPILAZIONE Scheda dei PUNTI  COMPILAZIONE SCHEDA DESCRIZIONE OPERAZIONI con dati tecnologici (feed – speed)  COMPILAZIONE Scheda descrizione UTENSILI  STESURA del PR...

  • Page 4

    ELEMENTI DI PROGRAMMAZIONE Usando la PROGRAMMAZIONE PER INDIRIZZI si ha: INDIRIZZO  LETTERA CHE INDICA IL TIPO DI INFORMAZIONE NUMERO  CODICE DELL’INFORMAZIONE O VALORE DELLA GRANDEZZA CHE SI PROGRAMMA PAROLA  (WORD) INDIRIZZO + NUMERO BLOCCO  INSIEME DI WORD (PAROLE) OPERAZIONE ...

  • Page 5

    ASSI DI LAVORO Gli assi dei movimenti primari sono: X , Y, Z La terna può essere identificata nel seguente modo: L’asse X è orizzontale e parallelo alla superficie di fissaggio del pezzo L’asse Z è posto in direzione del mandrino

  • Page 6

    ZERO PEZZO o ZERO RELATIVO Nella programmazione si sceglie un punto più conveniente sul disegno del pezzo, da considerare come origine degli assi X, Y, Z. L’operatore, dopo aver fissato il pezzo in macchina, procede agli azzeramenti; fornisce cioè con manovre opportune le distanze tr...

  • Page 7

    ZERO ASSOLUTO o ZERO MACCHINA In sede di installazione della macchina viene definito il punto 0 (ZERO) di ogni asse. Normalmente esso è posto oltre la corsa utile di ogni asse. Il controllo, per i suoi calcoli, fa riferimento a tale origine.

  • Page 8

    Risulta più conveniente programmare prima il posizionamento rispetto ad X e Y e poi rispetto a Z, per evitare possibili collisioni con staffe, morse, ecc.

  • Page 9

    STRUTTURA DEL BLOCCO  OGNI BLOCCO DEVE INIZIARE CON L’INDIRIZZO N.  TUTTE LE ALTRE PAROLE POSSO ESSERE PROGRAMMATE CON QUALSIASI ORDINE, IL CONTROLLO DEL SELCA PROVVEDERA’ AD ESEGUIRLE NELLA GIUSTA SEQUENZA.  UN BLOCCO PUO’ CONTENERE AL MASSIMO 70 CARATTERI. IL CARATTERE > ALLA...

  • Page 10

    FUNZIONI PREPARATORIE G  PREDISPONGONO IL SISTEMA E LA MACCHINA AD ESEGUIRE DELLE OPERAZIONI.  SONO COMPOSTE DALLA LETTERA “G” SEGUITA DA 2 O 3 CIFRE ( Es. G01)  POSSONO ESSERE DI DUE TIPI: 1) MODALI: RESTANO MEMORIZZATE ED ATTIVE DOPO LA LETTURA DEL BLOCCO (Es. G01) 2) AUTOCANCEL...

  • Page 11

    FUNZIONI VARIE M  SONO COMPOSTE DALLA LETTERA M SEGUITA DA UN NUMERO DI CIFRE COMPRESO TRA 2 E 4 (Es. M03) FUNZIONE F  DEFINISCE LA VELOCITA’ DI AVANZAMENTO DURANTE LA LAVORAZIONE ED E’ COMPOSTA DALLA LETTERA F SEGUITA DA MASSIMO 3 CIFRE (Es. F600) FUNZIONE S  DEFINISCE LA VELOCITA...

  • Page 12

    FUNZIONE T  SERVE PER IL CAMBIO UTENSILE ED E’ COMPOSTA DA 1 O 2 CIFRE CHE CORRISPONDONO ALL’UTENSILE DA RICHIAMARE (Es. T2)  LA FUNZIONE T RICHIAMA ANCHE I DATI RELATIVI ALL’UTENSILE (LUNGHEZZA, RAGGIO, ECC.) FUNZIONE O  DEFINISCE L’ORIGINE PEZZO CON CUI SI VUOLE LAVORARE ED E...

  • Page 13

    G00 MOVIMENTO LINEARE RAPIDO  LA FUNZIONE G00 OD IN ALTERNATIVA G0 O R (RAPIDO) CONDUCE L’ORGANO MOBILE IN UN PUNTO PROGRAMMATO NEL MINOR TEMPO POSSIBILE  IL MOVIMENTO PUO’ AVVENIRE SU TRE ASSI IN CONTEMPORANEA, MA CIO’ E’ ALTAMENTE PERICOLOSO, IN QUANTO ESISTE LA POSSIBILITA’ ...

  • Page 14

    G01 INTERPOLAZIONE LINEARE  LA FUNZIONE G01 OD IN ALTERNATIVA G1 CONDUCE L’ORGANO MOBILE SUL PUNTO PROGRAMMATO AD UNA VELOCITA’ DI LAVORO PRECEDENTEMENTE IMPOSTATA.  QUESTA FUNZIONE SI ATTIVA AUTOMATICAMENTE IN ASSENZA DI ALTRE FUNZIONI DI MOVIMENTO (Es. G00 G02 G03)

  • Page 15

    G02 – G03 INTERPOLAZIONE CIRCOLARE QUESTE FUNZIONI PERMETTONO DI ESEGUIRE DEI PERCORSI CIRCOLARI G02 PERCORSI IN SENSO ORARIO G03 PERCORSI IN SENSO ANTIORARIO L’INTERPOLAZIONE CIRCOLARE DEVE ESSERE PRECEDUTA DAL POSIZIONAMENTO SUL PUNTO INIZIALE DEL CERCHIO.

  • Page 16

    FORMATO DI PROGRAMMAZIONE DI G02 E G03  LA G2 O G3 CHE DEFINISCE IL SENSO DI ROTAZIONE  LE COORDINATE DEL PUNTO INIZIALE DEL CERCHIO (Es. X e Y)  LE COORDINATE DEL CENTRO DEL CERCHIO DEFINITE CON LE SEGUENTI LETTERE: I PER L’ASSE DELLE X J PER L’ASSE DELLE Y K PER L’ASSE DELL...

  • Page 17

    ESEMPIO DI PROGRAMMAZIONE DIAMETRO DEL CERCHIO = 40 mm N1 [ESECUZIONE DI UN ARCO N2 O1 N3 T1 M6 [PUNTA A TRACCIARE N4 F400 S2000 M3 N5 X20 Y0 R [PUNTO INIZIALE “A” N6 G1 Z-1 N7 G3 X0 Y-20 I0 YO [PUNTO FINALE “B”

  • Page 18

    PROGRAMMAZIONE DI UN CERCHIO COMPLETO DIAMETRO DEL CERCHIO = 40 mm N1 [ESECUZIONE DI UN CERCHIO N2 O1 N3 T1 M6 [PUNTA A TRACCIARE N4 F400 S2000 M3 N5 X20 Y0 R [PUNTO INIZIALE “A” N6 G1 Z-1 N7 G3 I0 Y0 [COORDINATE DEL CENTRO DEL CERCHIO CHE VINCOLANO AL PUNTO FINALE “B”

  • Page 19

    I CONTROLLI S4045–S4045P DEFINIZIONE UTENSILE La definizione dell’utensile avviene inserendo nel programma la funzione “T” seguita da un numero che va da 1 a 89 (oppure da 1 a 199 a seconda della configurazione macchina utensile). Il C.N. ha nel suo interno una tabella che contiene, per ...

  • Page 20

    T7 M6 F...S…M3 … … T1 M6 F…S…M3 G49 I8 T2 M6 F…S…M3 G49 K2 I0.15 T12 M6 F…S…M3 G49 K20 G48 K20 T4 F…S…M3 G48 K-4 -NON SPECIFICATO- Richiama il valore del correttore raggio e del correttore lunghezza utensile (T7) definito in tabella G49 I8 Definisce il raggio utensile di 8 ...

  • Page 21

    AZZERAMENTO LUNGHEZZA UTENSILI ASSE PERPENDICOLARE AL PIANO DI LAVORO (O ASSE MANDRINO) Azzerare le lunghezze utensili significa far conoscere al C.N. le diversità di lunghezza dei vari utensili rispetto ad un punto sul trasduttore dell’asse mandrino. ATTENZIONE ! ! ! Prima di iniziare la ...

  • Page 22

    AZZERAMENTO UTENSILI 1 UTENSILE PIU’ UTENSILI NASO MANDRINO UTENSILE CAMPIONE UTENSILE QUALSIASI PRESETTING ESTERNO

  • Page 23

    AZZERAMENTO DI UN UTENSILE SINGOLO La procedura di azzeramento di un utensile viene eseguita quando la lavorazione richiede l’utilizzo di un solo utensile e tale procedura consiste nel fissare l’origine Z0 sulla punta dell’utensile. Di seguito viene riportato, a titolo di esempio, il metodo...

  • Page 24

    8. AZZERA ORIGINI PEZZO O2 Z100 ENTER Se nel programma non si chiama un utensile, le operazioni 2,3 e 4 non vanno eseguite. AZZERAMENTO UTENSILI COL NASO MANDRINO L’azzeramento utensili col naso mandrino comporta l’azzeramento, in una origine, del naso mandrino sul pezzo. Nella tabella u...

  • Page 25

    4. Posizionare il presetter sulla zona dove si intende azzerare il naso mandrino (per esempio sul pezzo) 5. Avvicinare il naso mandrino sul presetter fino a trovare lo zero 6. AZZERA ORIGINI PEZZO O20 Z100 ENTER 7. Allontanare il naso mandrino dal presetter e inserire o richiamare il primo ute...

  • Page 26

    Di seguito viene riportato, a titolo di esempio, il metodo di azzeramento utensili (nel piano G17) con l’utensile campione sul presetter da 100 mm. 1. Predisporre la macchina in MANUALE e abilitare i volantini 2. BLOCCO SINGOLO G17 START 3. BLOCCO SINGOLO G48 I0 START 4. BLOCCO SINGOLO T50=0...

  • Page 27

    AZZERAMENTO UTENSILI CON UN UTENSILE QUALSIASI Questo tipo di azzeramento comporta la scelta di un utensile tra quelli usati nel ciclo di lavorazione (esempio il 1°), da usare come campione. Nella tabella utensili vengono memorizzate le differenze di lunghezza con l’utensile usato come campion...

  • Page 28

    8. BLOCCO SINGOLO T2 START 9. Avvicinare l’utensile 1 sul presetter 10. AZZERA CORRETT. UTENSILI T2 Z100 ENTER (sul video, in alto, compare la quota Z impostata e in basso la correzione calcolata, cioè la lunghezza utensile che viene memorizzato in tabella). 11. Allontanare l’utensile T2 da...

  • Page 29

    2. BLOCCO SINGOLO G17 START 3. BLOCCO SINGOLO G48 I0 START 4. Posizionare il presetter sulla zona dove si intende azzerare il naso mandrino (p.e. sul pezzo) 5. Avvicinare il naso mandrino sul presetter fino a trovare lo zero 6. AZZERA ORIGINI PEZZO O1 Z100 ENTER 7. Visualizzare la tabella utens...

  • Page 30

    Utilizzo pratico della G51: - Necessità di spostare una lavorazione o un programma a un valore di Z diverso da quello programmato (p.e. Z+50) - Ruotare nel piano una lavorazione di un certo valore angolare - Spostare contemporaneamente il sistema di coordinate per procedere nella programmazione....

  • Page 31

    ROTOTRASLAZIONE DEL SISTEMA DI COORDINATE NEL PIANO La funzione G52 permette di definire un numero illimitato di origini secondarie. A differenza della G51, la G52 non è in grado di ruotare di un certo angolo l’origine. Il formato completo di programmazione è il seguente: G52 X… Y… ...

  • Page 32

    Utilizzo pratico della G52: - Necessità di spostare una lavorazione o un programma (con all’interno delle G51 attive) a un valore di Z diverso da quello programmato (p.e. Z+50) - Ripetere una serie di figure già rototraslate con la G51 in un’altra zona della tavola della macchina utensile. ...

  • Page 33

    SU CIRCONFERENZA  G791 FORATURA- LAMATURA – CENTINATURA  G793 FORATURA PROFONDA CON RITORNO PER SCARICO  G794 MASCHIATURA  G795 ALESATURA  G796 BARENATURA  G797 RIPETIZIONE DI LAVORAZIONI SU RETICOLO PROSPETTO RIASSUNTIVO CICLI FISSI – SUPERCICLI FISSI FORATURA LAMATURA...

  • Page 34

    CICLI RIPETITIVI I cicli ripetitivi servono per ottimizzare la scrittura di un programma. Normalmente un programma viene scritto in modo sequenziale, blocco per blocco, iniziando dal primo fino a raggiungere l’ultimo: N1 ……… Primo blocco programma N2 ……… Secondo blocco N3 ………...

  • Page 35

    L’istruzione di salto si programma nel modo seguente: Ln Kn dove : Ln  riferimento alla label n° Kn  K:codice ripetizioni e n:numero delle ripetizioni Esempio: N1 ………. Primo blocco programma N2 ………. Secondo blocco N… ………. ………. N… ………. ………....

  • Page 36

    ESEMPIO DI PROGRAMMAZIONE CON CICLI RIPETITIVI La figura sotto quotata deve essere ripetuta per 8 volte in orizzontale sull’asse delle X e la serie orizzontale dev’essere ripetuta per 5 volte in verticale sull’asse delle Y. La profondità di lavorazione è Z-5 e viene eseguita con 5 passate...

  • Page 37

    SOTTOPROGRAMMI INTERNI Un sottoprogramma è una sequenza di blocchi che devono essere eseguiti una o più volte in punti diversi nell’ambito di un programma. Un sottoprogramma dev’essere definito alla fine del programma principale, dopo la funzione M30. Il primo blocco del sottoprogramma è q...

  • Page 38

    Il programma principale viene eseguito blocco per blocco in modo sequenziale fino ad incontrare un’istruzione di chiamata ad un sottoprogramma (L5); a questo punto vengono eseguiti tutti i blocchi del sottoprogramma chiamato (L=5). Al termine di quest’ultimo, l’esecuzione fa ritorno al prog...

  • Page 39

    PROGET 2 Il linguaggio PROGET2 si articola su un piccolo numero di istruzioni (cinque) e si inserisce in modo naturale nella normale programmazione del CN. Il profilo è visto come successione di rette, cerchi e raccordi. L’attacco e l’uscita dal profilo possono essere fatti con una retta ...

  • Page 40

    DEFINIZIONE DI UN PROFILO Un profilo è composto da una serie di enti geometrici (punti, rette, archi) e l’ordine cronologico di definizione degli enti appartenenti al profilo ne determinano il senso di percorrenza. Generalmente un profilo è percorso, da parte dell’utensile, in due modi:...

  • Page 41

    CORREZIONE RAGGIO UTENSILE La correzione raggio utensile è attivata in modo automatico dal CN quando nel programma si mette G41 o G42. Il valore di distanza dell’utensile dal profilo è quello che è definito in tabella utensili oppure dichiarato dopo la I del G49 (es. G49 I8 significa che il ...

  • Page 42

    I modi di avvicinamento (o attacco) al profilo sono tre e si definiscono quando si richiama il correttore raggi G41 o G42: 1. K1: Attacco automatico al profilo con una retta perpendicolare al primo ente dichiarato (solo con PROGET2). 2. K2: Attacco automatico al profilo con semicerchi tangen...

  • Page 43

    SE IL PRIMO ENTE DICHIARATO DOPO IL G41 O G42 (SENZA K1 o K2) E’:

  • Page 44

    ALTRI PARAMETRI IMPORTANTI (della G41 o G42) I1 Introduce un raccordo di raggio pari al raggio fresa su spigoli vivi convessi. Per effetto dell’offset del correttore raggio, gli enti non si toccano e quindi c’è errore. Il profilo NON prosegue. Raccorda gli enti automaticamente con un rag...

  • Page 45

    Programmando D0=1 si attiva il controllo collisione utensile con profilo. Il CN elimina tutti gli enti che verrebbero percorsi al contrario per effetto della correzione raggio. D0=1 Il CN controlla n°60 elementi geometrici avanti (default) D0=200 Il CN controlla n°200 elementi avanti. Se il n...

  • Page 46

    D2=1 Viene usato per memorizzare in un file parti de profilo non lavorate per effetto del controllo collisioni (p.e. sgrossatura con fresa di diametro grosso e ripresa di zone non lavorate con una fresa di diametro più piccolo). La procedura è la seguente e va programmata dopo la funzione G40...

  • Page 47

    1. G40K1: Stacco automatico dal profilo sulle coordinate dichiarate (G40K1X… Y…) con traiettoria retta e perpendicolare all’ultimo ente dichiarato. 2. G40K2: Stacco automatico dal profilo sulle coordinate dichiarate (G40K2X… Y…) con traiettoria circolare e tangente dall’ultimo ente di...

  • Page 48

    N16 G21 I36 Raccordo I36 (senso antiorario positivo) N17 G13 J180 [L3 Retta orizzontale G13 con direzione J180. Non definendo il punto per dove far passare la retta, quest’ultima passa per le coordinate dell’ultimo punto definito (N15) N18 G21 I16 Raccordo I16 (senso antiorario positivo) N19 ...

  • Page 49

    N1 [ESEMPIO 2 N2 G17 Piano di lavoro N3 O1 Origine N4 T1 Richiamo utensile 1 N5 F200 S2500 M3 Parametri tecnologici F = Feed 200 mm/min S = Speed 2500 giri/min M3 = Rotazione mandrino in senso orario N6 G49 I5 Definizione correttore raggio fresa (5mm) N7 Z100 R Quota Z di sicurezza N8 X35 Y-10...

  • Page 50

    (orario) N13 G13 J90 [L1 Retta verticale G13 con direzione J90. Non definendo il punto dove far passare la retta, quest’ultima fa riferimento all’elemento programmato nel blocco precedente (N12) N14 G20 X10 Y70 I-10 [C2 Cerchio con centro X10 Y70 di raggio I-10 (orario) N15 G11 X35 Y40 I9 [L2...

  • Page 51

    N1 [ESEMPIO 3 N2 G17 Piano di lavoro N3 O1 Origine N4 T1 Richiamo utensile 1 N5 F200 S2500 M3 Parametri tecnologici N6 G49 I6 Definizione correttore raggio fresa (6mm) N7 Z100 R Quota Z di sicurezza N8 X0 Y-85 R Posizionamento in rapido al punto X Y di attacco N9 Z5 R Discesa in rapido a 5 mm ...

  • Page 52

    quest’ultima fa riferimento all’elemento programmato nel blocco precedente (N12) N14 G21 J2.5 Smusso 2.5 N15 G13 Y50 J180 [L2 Retta orizzontale G13 passante per Y50 con direzione angolare J180 N16 G21 I7.5 Raccordo N17 G13 X30 Y0 J-110 [L3 Retta inclinata G13 passante per X30 Y0 con direzione...

  • Page 53

    N1 [ESEMPIO 4 N2 G17 Piano di lavoro N3 O1 Origine N4 T1 Richiamo utensile 1 N5 F200 S2500 M3 Parametri tecnologici N6 G49 I2 Definizione correttore raggio fresa (2mm) N7 Z100 R Quota Z di sicurezza N8 X40 Y-30 R Posizionamento in rapido al punto X Y di attacco N9 Z5 R Discesa in rapido a 5 mm...

  • Page 54

    N12 G13 X40 Y0 J-60 [L1 Retta inclinata G13 passante per X40 Y0 con direzione angolare J-60 N13 G21 I-8 Raccordo N14 G13 Y-55 J180 [L2 Retta orizzontale G13 passante per Y-55 con direzione angolare J180 N15 G21 I8 Raccordo N16 G20 X-25 Y-35 I-35 [C1 Cerchio con centro X-25 Y-35 di raggio I-35 (or...

  • Page 55

    mandrino (M5) N35 M30 Fine programma

  • Page 56

    PROGET DA SITO SELCA Profilo 1 N1 [PROFILO 1 N2 $1M0X-93.1I63.5Y-40.5J59.5 N3 G17 N4 O1 N5 T1 N6 F1000S1200M3 N7 G49I3 N8 Z100R N9 X0Y-10R N10 Z2R N11 Z-10 N12 G41K2

  • Page 57

    N13 G13Y-20J0 N14 G21I5 N15 G13X56J90 N16 G21 N17 E1=G20X76Y27,G21I-25.65,G20X28Y45 N18 E1 N19 G21I5 N20 G10X120Y0I-5 N21 G11X-110Y70I-5 N22 G21 N23 G13Y40J180 N24 G21 N25 G13X-73J-90 N26 G21I-5 N27 E2=G21X-58Y-6,G13X-98.5Y0J-45 N28 ...

  • Page 58

    Profilo 2 N1 [PROFILO 2 N2 $1M0X-82.9I125.Y-63.9J69.1 N3 G17 N4 O1 N5 T1 N6 F1000S1200M3 N7 G49I2 N8 Z100R N9 X35Y25R N10 Z2R N11 Z-10 N12 G41K2 N13 G13Y15J0 N14 G21I-20 N15 E1=G13X105Y-10J-30 N16 E1 N17 E2=G13Y-25X0...

  • Page 59

    N20 E2 N21 G21I2.5 N22 G13X85J-90 N23 G21I-2.5 N24 E4=G20X25Y-40I10 N25 E5=G20X68Y-40I8,G13X0Y-28J180,E4 N26 E5 N27 E4 N28 G21I-2.5 N29 G13Y-40J180 N30 E6=G20X-35Y-30I-10 N31 E6 N32 E7=G20X-35Y40I-15 N33 E8=E6,G20X0Y0I-34,E7 N34 E8 N35 ...

  • Page 60

    Profilo 3 N1 [PROFILO 3 N2 $1M0X-105.I103.Y-63.7J69.3 N3 G17 N4 O1 N5 T1 N6 F1000S1200M3 N7 Z100R N8 X-20Y27R N9 Z2R N10 Z-10 N11 G49I2 N12 G41K2 N13 L=1 N14 G20X0Y0I-25 N15 G21I10 N16 G13X-3J90 N17 G20X0Y63I-3 N18 ...

  • Page 61

    N20 G51J-72I N21 L1K4 N22 G51J0 N23 G50 N24 G20X0Y0I-25 N25 G40X-20Y27K2 N26 Z100R N27 M30

  • Page 62

    Profilo 4 N1 [PROFILO 4 N2 $1M0X-83.1I90.7Y-53.7J57.3 N3 G17 N4 O1 N5 T1 N6 F1000S1200M3 N7 G49I2 N8 Z100R N9 X20Y35R N10 Z2R N11 Z-10 N12 G42K2 N13 L=1 N14 E1=G13X12.4Y0J-90,G20X0Y0I45.3 N15 E2=G13E1J91 N16 E2 N17 G...

  • Page 63

    N20 G20X0Y0I48.9 N21 G21 N22 G13X0Y0I46J-151.5 N23 G21 N24 E3=G13X-12.4Y0J-90,G20X0Y0I45.3 N25 E4=G13E3J-91 N26 E4 N27 E5=G51X0Y0J60,E2 N28 E6=E4,G20X0Y0I29.6,E5 N29 E6 N30 G51J60I N31 L1K5 N32 G51J0 N33 G50 N34 E2 N35 G40X20Y35K2 N3...

  • Page 64

    Profilo 5 N1 [PROFILO 5 N2 $1M0X-54.8I205.Y-83.4J82.8 N3 G17 N4 O1 N5 T1 N6 F1000S1200M3 N7 G49I5 N8 Z100R N9 X50Y-80R N10 Z2R N11 Z-10 N12 G42K2 N13 G13Y-70J0 N14 G21I30 N15 G13X90Y-70J45 N16 G13X180Y0I12J-15 N17 G...

  • Page 65

    N20 G13J180 N21 G13X50Y-10J135 N22 G13J180 N23 G21I-8 N24 G13X0Y0I25J113 N25 G20 N26 E1=G20X-23Y55I17.5 N27 E2=G13X0Y0I10J113,E1 N28 G11E2 N29 G21I-4 N30 E1 N31 G13X-23Y55I10J203 N32 E1K2 N33 G21 N34 E3=G13X0Y0I-10J113,E1 N35 G10E3 N...

  • Page 66

    Profilo 6 N1 [PROFILO 6 N2 $1M0X-110.I150.Y-82.4J83.7 N3 G17 N4 O1 N5 T1 N6 F1000S1200M3 N7 G49I1 N8 Z100R N9 X-75Y-75R N10 Z2R N11 Z-10 N12 G42K2 N13 E1=G13X0Y-80J180 N14 E1 N15 E2=G13X0Y-20J20 N16 E3=E1,G13X-95Y0J90,E2...

  • Page 67

    N21 E5 N22 E4 N23 E6=G13X0Y50J0 N24 E7=E4,G13X-95Y0J90,E6 N25 E7 N26 E6 N27 G13X-30Y50J-45 N28 G13Y10J0 N29 G21I15 N30 E8=G13X50Y0J70 N31 E8 N32 E9=E6,E8 N33 G20E9I-20 N34 G13J-30 N35 G13X125J-90 N36 L=1 N37 G13X125Y-50J-135 N38 ...

  • Page 68

    Profilo 7 N1 [PROFILO 7 N2 $1M0X-131.I129.Y-61.5J104. N3 G17 N4 O1 N5 T1 N6 F1000S1200M3 N7 Z100R N8 X0Y95R N9 Z2R N10 Z-10 N11 G49I2.5 N12 G41K2 N13 L=1 N14 E1=G20X0Y0I-86.5 N15 E1 K2 N16 E2=G13X17.5Y0J-90,E1 N17 G1...

  • Page 69

    N21 G13J-90 N22 G21 N23 G13X0Y0I-7J-30 N24 E3=G13X0Y0I-17.5J-30,E1K2 N25 G13E3J-10 N26 G51J-120I N27 L1K2 N28 E1K2 N29 G40X0Y95K2 N30 Z100R N31 M30

  • Page 70

    Profilo 8 N1 [PROFILO 8 N2 $1M0X-106.I102.Y-69.8J63.2 N3 G17 N4 O1 N5 T1 N6 F1000S1200M3 N7 G49I1 N8 Z100R N9 X0Y50R N10 Z2R N11 Z-10 N12 G41K2 N13 E1=G20X0Y0I46 N14 E1 N15 G21I-15 N16 G20X-45Y32.25I22.5 N17 G21I-14....

  • Page 71

    N22 E1 N23 G21 N24 G20X39.5Y-35I10 N25 G21I-2 N26 E1 N27 G21 N28 G20X52.5Y0I8 N29 G21I-2.5 N30 E1 N31 G21 N32 G20X39.5Y32.25I7 N33 G21I-1.5 N34 E1 N35 G21 N36 G20X16Y47I6 N37 G21I-2 N38 E1 N39 G40X0Y50K2 N40 Z100R N41 ...

  • Page 72

    Profilo 9 N1 [PROFILO 9 N2 $1M0X-116.I119.Y-45.3J105. N3 G17 N4 O1 N5 T1 N6 F1000S1200M3 N7 Z100R N8 X0Y0R N9 Z2R N10 Z-10 N11 G49I2.5 N12 G42K2 N13 E1=G20X25Y-32I-12 N14 E2=G20X-65Y21I-12 N15 E3=E1,G21I79,E2 N16 E3 N1...

  • Page 73

    N20 E4 N21 E5=G20X20Y47I-12.5 N22 E6=E4,G21I-80,-E5 N23 E6 N24 G21I5 N25 E5 N26 G21I29 N27 E7=G20X65Y27I-17 N28 E8=-E5,G21I-80,E7 N29 E8 N30 E7 N31 G11E1 N32 E1 N33 E3 N34 G40X0Y0K2 N35 Z100R N36 M30

  • Page 74

    Profilo 10 N1 [PROFILO 10 N2 $1M0X-174.I173.Y-102.J120. N3 G17 N4 O1 N5 T1 N6 F1000S1200M3 N7 G49I2.5 N8 Z100R N9 X10Y80R N10 Z2R N11 Z-10 N12 G41K2 N13 G10X0Y0I-22 N14 E1=G20X0Y0I106,G13X45Y0J90K2 N15 G11E1I-11 N16 G20 ...

  • Page 75

    N20 G13J-90 N21 G13X0Y0I-95J215 N22 G20X40Y-69I-23K2 N23 G21I12 N24 G13X0Y0I-22J135 N25 G21I6 N26 E2=G20X0Y0I-74,G13X0Y-27J0 N27 E3=G20E2I-14 N28 E4=G10X0Y0,G11E2 N29 E5=E4Q10 N30 E6=E5,E3 N31 G11E6 N32 G21 N33 E3 N34 E7=G51J-90,E4 N35 ...

  • Page 76

    Profilo 11 N1 [PROFILO 11 N2 $1M0X-158.I155.Y-84.6J115. N3 G17 N4 O1 N5 T1 N6 F1000S1200M3 N7 Z100R N8 X0Y-70R N9 Z2R N10 Z-10 N11 G49I5 N12 G41K2 N13 G20X0Y0I-52.5 N14 G21I15 N15 G10X0Y0I-30 N16 E1=G20X0Y0I100,G13X0Y0J1...

  • Page 77

    N20 G11E2I-23 N21 G20 N22 G13J-102 N23 G21I15 N24 G20X0Y0I-52.5 N25 G21 N26 E3=G13X0Y0I-23J-28 N27 E3 N28 E4=G13X0Y0I-115J-118 N29 E5=E4Q-25 N30 E6=E3,E5 N31 G10E6 N32 E7=G13X0Y0I-14J-28,E4 N33 G11E7 N34 E4 N35 E8=G13X0Y0I14J-28,E4 N...

  • Page 78

    Profilo 12 N1 [PROFILO 12 N2 $1M0X-83.1I105.Y-63.6J56.4 N3 G17 N4 O1 N5 T1 N6 F1000S1200M3 N7 G49I5 N8 Z100R N9 X-50Y-30R N10 Z2R N11 Z-10 N12 G41K2 N13 G13X-40Y10I-10J120 N14 G20 N15 G21I100 N16 G20X30Y30I-10 N17 G1...

  • Page 79

    N20 G13Y-20J180 N21 G21I10 N22 G13X15J-90 N23 G21I-18 N24 G13X-40Y10I-10J120 N25 G40X-50Y-30K2 N26 Z100R N27 M30

  • Page 80

    Profilo 13 N1 [PROFILO 13 N2 $1M0X-85.1I106.Y-64.4J57.6 N3 G17 N4 O1 N5 T1 N6 F1000S1200M3 N7 G49I5 N8 Z100R N9 X15Y-10R N10 Z2R N11 Z-10 N12 G42K2 N13 E1=G20X50Y-40,G13X0Y-30J180,G20X-20Y-40 N14 E1 N15 G13Y-40J180K2 N16 ...

  • Page 81

    N20 E2=G10X-35Y30,G11X90Y20 N21 E2 N22 E3=E2,G13X50Y0J-90 N23 E4=G13E3J-45 N24 E4 N25 E5=E4,G13X90Y0J-90,G13Y-40X0J180 N26 E5 N27 G13J180 N28 E1 N29 G40X15Y-10K2 N30 Z100R N31 M30

  • Page 82

    Profilo 14 N1 [PROFILO 14 N2 $1M0X-123.I118.Y-63.3J90.7 N3 G17 N4 O1 N5 T1 N6 F1000S1200M3 N7 G49I5 N8 Z100R N9 X0Y-60R N10 Z2R N11 Z-10 N12 G42K2 N13 G20X0Y0I45 N14 E1=G20X61Y0I-16 N15 E1 N16 E2=G13X0Y10J0,E1 N17 E3...

  • Page 83

    N20 G21I3 N21 E5 N22 G21I9 N23 E3 N24 G21 N25 E6=G13X0Y0J140,E3K2 N26 G13E6J-90 N27 G21I90 N28 G20X0Y0I45 N29 G40X0Y-60K2 N30 Z100R N31 M30

  • Page 84

    Profilo 15 N1 [PROFILO 15 N2 $1M0X-119.I124.Y-77.5J77.5 N3 G17 N4 O1 N5 T1 N6 F1000S1200M3 N7 G49I5 N8 Z100R N9 X0Y-75R N10 Z2R N11 Z-10 N12 G41K2 N13 G13Y-60J180 N14 G21I-12 N15 G10X-80Y-60 N16 G11X-65Y0 N17 G21I5 N...

  • Page 85

    N20 G11X-45Y60 N21 G13J0 N22 G21I-10 N23 G13X-10J-90 N24 G20X0Y25I10 N25 G13J45 N26 G13Y60J0 N27 G10X60Y60 N28 G11X80Y50 N29 G13J-90 N30 G13X50Y0I7J210 N31 G20 N32 G13J-30 N33 G13X80J-90 N34 G21J10 N35 G13Y-60J180 N36 G40X0Y-75K2...

  • Page 86

    Profilo 16 N1 [PROFILO 16 N2 $1M0X-119.I124.Y-44.2J111. N3 G17 N4 O1 N5 T1 N6 F1000S1200M3 N7 G49I5 N8 Z100R N9 X0Y-40R N10 Z2R N11 Z-10 N12 G42K2 N13 G20X0Y0I29 N14 G13X0Y0J-30K2 N15 E1=G20X0Y0I68 N16 E1K2 N17 E2=G1...

  • Page 87

    N20 G20X0Y0I29 N21 G21I-4 N22 G10X0Y0I18 N23 G11X-30Y90I10 N24 G20 N25 G11X0Y0I18 N26 G21 N27 G20X0Y0I29 N28 G21I-2 N29 G13X0Y0J175 N30 G21I7 N31 G20X0Y0I42 N32 G21 N33 G13X0Y0I4J55 N34 G21I-2 N35 G20X0Y0I29 N36 G40X0Y-40K2 N37 ...

  • Page 88

    Profilo 17 $2X-55.2I62.2Y-62.1J12.9K45.Q30. N1 [LAVORAZIONE DI FILETTATURA PERNO CON FRESA A PETTINE N2 [PROGRAMMA PER PROFONDITA' FILETTATURA >= ALTEZZA PETTINE N3 [PER PROGRAMMI IN CUI L'ALTEZZA PETTINE E' > DELLA PROFONDITA' N4 [DI FORATURA, USARE LO STESS...

  • Page 89

    N19 [ N20 P20=((P31/2)+P32)+P35 N21 P21=P20+15 N22 P22=P20+7.5 N23 Z100R N24 XP21Y0R N25 Z2R N26 P50=(INT(P33/P30))+1 [N. FILETTI NECESSARI N27 P51=P50*P30 [LUNGHEZZA LAVORAZIONE N28 P52=P33-P30 [Z ULTIMA PASSATA N29 P60=(INT(P33/P34))+1 [N. DI VOLTE IN...

  • Page 90

    Profilo 18 $2X-70.4I86.3Y-82.8J17.3K45.Q30. N1 [PROGRAMMA PER ESEGUIRE IN G17 LA FRESAFILETTATURA DI UN FORO N2 [CON FRESA A PETTINE - INTERPOLAZIONE ELICOIDALE N3 [LAVORAZIONE CONCORDE DELLA SPIRA (DAL BASSO VERSO L'ALTO) N4 [FILETTO DESTRO N5 [N.B. L'ALTEZZA...

  • Page 91

    N19 P4=200 [ AVANZAMENTO (FEED) FRESATURA N20 [ N21 P1=P1-P0 N22 P2=P2-P0 N23 P3=ABSP3 N24 [ N25 G17 N26 O1 N27 T1M6 [ FRESA A PETTINE N28 S1200M3 N29 [ N30 Z200R N31 X0Y0R N32 Z5R N33 Z-44F1000 N34 L2 N35 Z-22F1000 N36 L2 N3...

  • Page 92

    Profilo 19 N1 $2X-138.I139.Y-132.J45.K45.Q30. N2 [LAVORAZIONE FORO CONICO A SPIRALE CON FRESA TORICA N3 [AZZERATA A CENTRO INSERTO N4 [PER LAVORARE CON FRESA CILINDRICA IL RAGGIO INSERTO DEVE N5 [ESSERE ZERO (P1=0) N6 [PER LAVORARE CON FRESA SFERICA P6=0 E P1=RAG...

  • Page 93

    N20 [ N21 P8=(P3/2-P1*COSP7)-P6 N22 P9=P1*SINP7 N23 P10=P2-P1 [FORI CIECHI P10=P2-P9+2 [FORI PASSANTI N24 P11=P5*TANP7 N25 P20=P11/(360/P0) N26 P21=P5/(360/P0) N27 Z20R N28 G76XP8Y0R N29 Z5R N30 ZP9 N31 P22=P9-P21 N32 L=1 N33 X-P20IYP0IZP...

  • Page 94

    Profilo 20 N1 $2X-137.I140.Y-133.J44.K45.Q30. N2 G17 N3 O1 N4 T1M6 N5 F1000 S2000 M3 N6 [LAVORAZIONE MASCHIO CONICO CON FRESA TORICA AZZERATA IN N7 [CENTRO INSERTO; PER LAVORARE CON FRESA CILINDRICA IL RAGGIO N8 [DELL'INSERTO DEVE ESSERE ZERO (P1=0) N9...

  • Page 95

    N20 P9=P1*SINP7 N21 P10=P2-P1 N22 P11=P5*TANP7 N23 P20=P11/(360/P0) N24 P21=P5/(360/P0) N25 Z20R N26 G76XP8Y0R N27 Z5R N28 ZP9 N29 P22=P9-P21 N30 L=1 N31 XP20IYP0IZP22 N32 P22=P22-P21 N33 {P22>=-P10}L1 N34 Z20R N35 M30

  • Page 96

    Profilo 31 N1 $2X-94.7I93.3Y-53.5J66.6K45.Q30. N2 [SFERA FRESATA A SPIRALE N3 [CON FRESA SFERICA AZZERATA IN CENTRO FRESA N4 [SFIORARE CON LA PUNTA UTENSILE IL PIANO Z0 ED AZZERARE Zraggio N5 [ESEMPIO Z5 SE LA FRESA D10 N6 $7 N7 O1 N8 T1M6 N9 G17 ...

  • Page 97

    N20 P1=P1-P0 N21 [ N22 P20=INT(P0/P4) N23 P21=P0/P20 N24 P22=P20-1 N25 XP1Y0ZP0 N26 L=0 N27 G3I0J0Z-P21I N28 L0KP22 N29 [ N30 $5 N31 XP1Y0R N32 [Z10R N33 L=1 N34 P7=P1*COSP2 N35 P8=P1*SINP2 N36 P12=P2+P4 N37 P17=P1*COSP12 N38...

  • Page 98

    Profilo 32 N1 $1M0X-155.I158.Y-97.2J103. N2 T1M6[punta D8 N3 S4000M3F2000 N4 G81Z-10J2 [foratura D8 sui punti di L=2 N5 L2 N6 G80Z50R N7 T2M6[fresa D6 N8 S4000M3F2000 N9 G73 L1 [richiamo sottoprogramma L=1 sui punti di L=2 N10 L2 N11 G72...

  • Page 99

    N20 G40K2X0Y0 N21 Z2R N22 G32 N23 [ N24 L=2 [punti su cui ripetere il sottoprogramma L=1 N25 X30Y50 N26 X-50Y0 N27 Y-50 N28 X50Y-25 N29 X100Y0 N30 G32

  • Page 100

    Profilo 33 N1 [FORI SU RETICOLI LINEARI ROTOTRASLATI CON LA FUNZIONE G751 N2 $1M0X-356.I373.Y-229.J237. N3 G17 N4 O1 N5 T1 N6 F10000S15000M3 N7 P1=0 N8 L=1 N9 G781Z-10J2X48Y0D1=4D2=48 N10 P1=P1+60 N11 G751ROTZP1 N12 L1K5 N13 P2=41.5...

  • Page 101

    N20 G751ROTZP1 N21 L2K5 N22 P3=P2*4 N23 P4=48 N24 P1=0 N25 L=3 N26 G781Z-10J2X-P4Y-P3D1=3D2=48 N27 P1=P1+60 N28 G751ROTZP1 N29 L3K5 N30 P3=P2*3 N31 P4=24 N32 P1=0 N33 L=4 N34 G781Z-10J2X-P4Y-P3D1=2D2=48 N35 P1=P1+60 N36 G751ROTZP...

  • Page 102

    Profilo 34 N1 [CAVA PROFILATA CON ISOLE INTERNE N2 $1M0X-170.I177.Y-121.J101. N3 G17 N4 O1 N5 T1 N6 F1000S1200M3 N7 G49I7.5 N8 Z100R N9 G777Z-10J0I2D1=45 N10 G701X0Y50 N11 G41K2 N12 G13Y70J180 N13 G21I30 N14 G13X-90J-90 N15 ...

  • Page 103

    N20 G21I40 N21 G13Y-110J0 N22 G21I20 N23 E2=G13X70Y0J90 N24 E2 N25 E3=E2,G21I-50,G20X110Y-30 N26 E3 N27 G21I10 N28 G13X110J90 N29 G21I-10 N30 G20X90Y50I32 N31 G21 N32 G13Y70J180 N33 G40X0Y50K2 N34 G701X0Y-10 N35 G41K2 N36 G13Y10J...

  • Page 104

    Profilo 35 N1 $1M0X-110.I109.Y-67.3J72.7 N2 [SVUOTAMENTO DI UN ELLISSE N3 P1=100 [SEMIASSE MAGGIORE N4 P2=60 [SEMIASSE MINORE N5 P3=2.5 [INCREMENTO ANGOLARE N6 [ N7 P20=INT(360/P3)+1 N8 P3=360/P20 N9 P11=P1*COSP3 N10 P12=P2*SINP3 N11 E1=G10...

  • Page 105

    N20 G10XP11YP12 N21 P5=P3 N22 L=10 N23 P5=P5+P3 N24 P8=P1*COSP5 N25 P9=P2*SINP5 N26 G11XP8YP9 N27 L10KP20 N28 E2 N29 E1 N30 G40 N31 P5=P3 N32 G778 N33 Z100R N34 M30

  • Page 106

    Profilo 36 N1 $1M0X-182.I161.Y-105.J114. N2 [CAVA CON ISOLE INTERNE CON RIPETIZIONE SU CIRCONFERENZA N3 G17 N4 O1 N5 T1M6 N6 F1000S2000M3 N7 G49I2.5 N8 G777Z-10I10J0 N9 X80Y0 G701 N10 G41K2 N11 G20X0Y0I100 N12 G40X80Y0K2 N13 X40Y0 G...

  • Page 107

    N20 [D2=RAGGIO CIRCONFERENZA N21 [D3=ANGOLO INIZIALE N22 [D5=1 LE ISOLE RUOTANO D5=0 LE ISOLE NON RUOTANO N23 X25Y0 G701 N24 G41K2 N25 G20X0Y0I-15 N26 G40X25Y0K2 N27 G780 N28 G778 N29 Z100R

  • Page 108

    Profilo 37 N1 $1M0X-1405.I1335.Y-918.J833. N2 [CAVA PROFILATA CON ISOLE INTERNE CON RIPETIZIONE SU RETICOLO N3 G17 N4 O1 N5 T1M6 N6 F1200S1200M3 N7 G49I8 N8 G777Z-10I10J0 N9 X480Y0 G701 N10 G41K2 N11 G13X0Y0I500J90 N12 G21I50 N13 G1...

  • Page 109

    N20 G40X480Y0K2 N21 G787X-375Y-400D1=4D2=250 D4=6 D5=160 N22 [X...Y... POSIZIONE 1a ISOLA N23 [D1=NUMERO ISOLE IN X N24 [D2=PASSO IN X N25 [D4=NUMERO ISOLE IN Y N26 [D5=PASSO IN Y N27 X110Y0 G701 N28 G42K2 N29 G13X100J90 N30 G21I10 N31 G13Y40J180 N3...

  • Page 110

    Profilo 38 N1 $1X-210Y-125I210J125 N2 G17 N3 O1 N4 T1M6 N5 F1000S2000M3 N6 [ PROGRAMMA PER LA LAVORAZIONE DI UN SET N7 [ DI FORI A NIDO D'APE DISPOSTI SU DI UN N8 [ ESAGONO N9 [ N10 P1=20[ Diametro fori (distanza tra i fori) N11 P2=90[ N. ...

  • Page 111

    N20 P5=-P4/2 N21 P6=P5/TAN30 N22 [ P7, P8 = Righe e colonne della matrice N23 P7=P3 N24 P8=P7+1 N25 Z50R N26 P10=0 N27 L=1 N28 G751 ROTZP10 N29 G781XP5YP6Z-10J2 D1=P8 D2=P1 D3=0 D4=P7 D5=P1 D6=120 N30 P10=P10+120 N31 L1K2 N32 G750 N33 Z50RM5...

  • Page 112

    Profilo 39 N1 [PULSANTIERA SELBOX : PROFILI ESTERNI PULSANTINI N2 $1M0X-92.8I93.5Y99.7J219. N3 G17 N4 O1 N5 T1 N6 F1000S1200M3 N7 G49I0 [INSERIRE RAGGIO FRESA (MAX. 1) N8 Z100R N9 G787X-18Y111D1=3D2=18D4=3D5=18 N10 L1 N11 G780 N12 Z100R...

  • Page 113

    N20 G787X-28Y201D1=5D2=14 N21 L3 N22 G780 N23 Z100R N24 M30 N25 L=1 N26 Z10R N27 X-10Y0R N28 Z2R N29 Z-4 [ALTEZZA 4 mm N30 G41K2 N31 G20X0Y0I-7 [SUPPONGO CHE IL DIAMETRO DEI PULSANTINI SIA 14 N32 G40X-10Y0K2 N33 Z10R N34 G32 N35 L=2...

  • Page 114

    Profilo 40 N1 $2X-78.1I78.4Y-69.8J30.2K45.Q30. N2 [CALOTTA SFERICA A SPIRALE OTTENUTA PER PUNTI N3 G17 N4 O1 N5 T1M6 N6 F8000 S10000 M3 N7 [P1 incremento angolare X-Y P2= incremento angolare Z-X N8 P1=4,P2=1 N9 [P3=raggio torico P4=dist.centro u...

  • Page 115

    N20 P99=P5+P3 N21 E2=G20E1I-P99 N22 P98=P6-P3 N23 E3=G13X0Y-P98J180 N24 E4=E3,E2 N25 E5=G10E1,G11E4 N26 P20=E5,2 N27 P21=90-P20 N28 [P96=n.passate in zx N29 P96=INT(P21/P2) N30 P2=P21/P96 N31 P7=0 N32 P96=P96-1 N33 L=51 N34 P7=P7+P2 N35 ...

  • Page 116

    Profilo 42 N1 $2X-11.7I10.5Y-9.23J4.98K45.Q30. N2 [CALOTTA SFERICA CON RAGGIO DI RACCORDO ESTERNO LAVORATA N3 [A SPIRALE N4 G17 N5 Z10R N6 S5000F3000M13 N7 [P0= RAGGIO TORICO; P1= DIST. CENTRO UT.- CENTRO PLACCHETTA N8 P0=1.35,P1=1.5 N9 [P2= INCR....

  • Page 117

    N20 [L1[ ESECUZIONE CERCHIO ESTERNO N21 L2[ ESECUZIONE CALOTTA SfERICA N22 Z10R N23 M30 N24 L=1 N25 P4=P4/2 N26 P39=P4-(P0+P1+2) N27 Z100R N28 XP39Y0R N29 Z3R N30 Z-P5FP36 N31 P40=P0+P1+.2 N32 L=54 N33 G49IP40 N34 G41K2F2000 N35 G2...

  • Page 118

    N71 [ P33= NR. PASSATE RAGGIO MAGGIORE N72 P33=INT(P10/P11) N73 P11=P10/P33 N74 P33=P33-1 N75 P34=P9,P35=0 N76 L=53 N77 [ P35= ANGOLO PRECEDENTE N78 P35=P34 N79 [ P34= ANGOLO ATTUALE N80 P34=P34+P11 N81 E19=G13E1JP35,E5K2 N82 E20=G13E1JP34,E5K2 ...

  • Page 119

    N122 G2XP31YP32ZP26IP29JP30 N123 P23=P23+P22 N124 P28=P28+P22 N125 E12=E17 N126 L52KP21 N127 G32

  • Page 120

    Profilo 43 $2X-232.I238.Y-182.J118.K45.Q50. N1 P1=0 [RAGGIO FRESA N2 P2=50 [NUMERO PASSATE DIVISIBILE PER 2 N3 P3=90/P2 [VARIAZIONE PUNTO N4 P4=(200-90)/P2 [VARIAZIONE RAGGIO N5 P5=60/P2 [INCREMENTO IN Z PER OGNI PASSATA N6 P77=360/6 N7 [ N8 G17...

  • Page 121

    N19 P78=0 N20 E4=G21X0Y0,G20X-130Y30 N21 P50=E4,3 N22 P51=ABSP50 N23 L=2 N24 ZP12 N25 L1 N26 P11=P11-P4 [VARIAZIONE RAGGIO SULLA SCHIENA N27 P12=P12+P5 [VARIAZIONE Z N28 P13=P13+P3 [X DINAMICA N29 [ P51=P51+(P3/4) N30 {P12=0}L50 N31 {P12<0}L2...

  • Page 122

    Profilo 44 $2X-317.I310.Y-200.J201.K45.Q30. N1 [MATRICE ELLITTICA CON SEZIONE FRONTALE E LATERALE N2 [A DIVERSA RAGGIATURA N3 [ N4 G17 N5 O1 N6 T1M6 N7 F1200S2000M3 N8 [ N9 P0=5 [ RAGGIO FRESA SFERICA AZZERATA IN PUNTA N10 P1=408/2 [ SE...

  • Page 123

    N19 P4=P4-P0 N20 E1=G20X0YP3I-P3 N21 E2=G20X0YP4I-P4 N22 L=1 N23 E3=G13XP1Y0J90 N24 E5=E3,E1 N25 P10=E5 N26 E6=G13X0YP11J180,E2 N27 P20=E6 N28 P13=0 N29 P14=360 N30 Z150R N31 XP10Y0R N32 Z50R N33 P11=P11-P0+P5 N34 ZP11 N35 L=2 N3...

  • Page 124

    Profilo 45 N1 $2X-277.I287.Y-196.J165.K45.Q30. N2 [PUNZIONE ELLITTICO CON SEZIONE FRONTALE E LATERALE A DIVERSA N3 [RAGGIATURA N4 G17 N5 O1 N6 T1M6 N7 F1200S2000M3 N8 P0=5 [RAGGIO FRESA SFERICA N9 P1=411.85/2 [SEMIASSE MAGGIORE N10 P2=280.9/2 [...

  • Page 125

    N20 E6=G13X0YP11J180,E2 N21 P20=E6 [P20=SEMIASSE MINORE N22 P3=0,P4=360,P5=5 [ANGOLO INIZIALE, FINALE ED INCREM. ANGOLARE N23 Z100R N24 P60=P10+P0 N25 XP60Y0R N26 Z10R N27 ZP11 N28 G42 N29 L=2 N30 P8=P10*COSP3 N31 P9=P20*SINP3 N32 XP8YP9 N33 ...

x