Navigation

  • Page 1

    Twintec di Ribaudo MicheleVia Monti Arsi, 1395030 Gravina di CataniaItalyManuale utente Colibri-CNCwww.twintec.itRev. 1.2.6 04/2014

  • Page 2

    5, PREMESSA 5, 5, 5, 5, 5, 5, 5, 5, 5, 5, 5, 5, 5, 5, 5, 5, 5, 5, 5, 5, 5, 5, 5, 5, 5, 5, 5, 5, 5, 5, 5, 5, 5, 5, 5, 5, 5, 5, 5, 5, 5, 5, 5, 5, 5, 5, 5, 5, 5, 5, 5, 5, 5, 5, 5, 5, 5, 5, 5, 5, 5, 5, 5, 5, 5, 5, 5, 5, 5, 5, 5, ...

  • Page 3

    19,16 19, LAVORARE 19, CON 19, LE 19, ORIGINI 19, 19, 19, 19, 19, 19, 19, 19, 19, 19, 19, 19, 19, 19, 19, 19, 19, 19, 19, 19, 19, 19, 19, 19, 19, 19, 19, 19, 19, 19, 19, 19, 19, 19, 19, 19, 19, 19, 19, 19, 19, 19, 19, 19, 19, 19, 19, 19, 19, 19, ...

  • Page 4

    52,24.5 52, PREPARAZIONE 52, DI 52, UNA 52, LAVORAZIONE 52, CON 52, CAMBIO 52, UTENSILE 52, AUTOMATICO 52, 52, 52, 52, 52, 52, 52, 52, 52, 52, 52, 52, 52, 52, 52, 52, 52, 52, 52, 52, 52, 52, 52, 52, 52, 52, 52, 52, 52, 52, 52, 52, 52, 52, 52, 52, 52, 52, 52,...

  • Page 5

    77,34.5 77, V1.2.0 77, (GIUGNO 77, 2010) 77, 77, 77, 77, 77, 77, 77, 77, 77, 77, 77, 77, 77, 77, 77, 77, 77, 77, 77, 77, 77, 77, 77, 77, 77, 77, 77, 77, 77, 77, 77, 77, 77, 77, 77, 77, 77, 77, 77, 77, 77, 77, 77, 77, 77, 77, 77, 77, 77, 77, 77, ...

  • Page 6

    Installazione del driver USBNUOVO DRIVER con Firma Digitale Dalla versione 1.2.6 il Controller Colibri viene fornito con un nuovo Product ID e con un driver USB provvisto di Firma Digitale. Il sistema Operativo Windows 8 e 8.1 a 64 bit impone la firma digitale sui driver, è possibile disattivare...

  • Page 7

    Elementi principali del programmaFigura 11 Menu principale1.1 File1.1.1 Apri NCQuesto comando richiama una finestra per l’apertura del file iso. Le estensioni per questi file sono File g-.iso, dnc, .tap, .nc, .ncc, .dat, .ngc. E’ possibile selezionare “Tutti i file” se l’estensione dei...

  • Page 8

    1.1.2 File recentiQuesto comando di menu permette di aprire senza dover cercare un file che è stato recentemente aperto. La lista dei file può contenere fino a 8 file. In fondo alla lista è presente un comando che permette di cancellare la lista dei file recenti.1.1.3 NuovoQuesto comando scari...

  • Page 9

    Figura 2Questa procedura permette di avere origini macchina in qualsiasi punto della macchina.NOTA: se verrà inserito 0 nella velocità Home la procedura viene eseguita senza alcun movimento. Le coordinate macchina verranno forzate al valore specificato in Posizione Home e il valore Home Offset ...

  • Page 10

    2.1.6 Decelerazione in HomeNella prima fase dell'operazione di Home, quando l'asse incontra il contatto di Home, questo decelera fino all'arresto prima di invertire la direzione. Questo permette di raggiungere maggiori velocità in questa operazione evitanto contraccolpi. L'extracorsa che l'asse ...

  • Page 11

    La seguente maschera permette di configurare il programma per la macchina in uso.E' possibile escludere alcuni pulsanti spuntando l'apposito controllo. Premendo su ogni pulsante si potrà associare una immagine a propria scelta per il pulsante quando è inattivo e quando è attivo. Per i comandi ...

  • Page 12

    Figura 35.2 Origine di lavorazioneQuesta è l’origine della lavorazione. A differenza della origine macchina, non presenta le lettere x, y e z e ha un dischetto per meglio distinguerla. L’origine della lavorazione è mobile e può cambiare durante una lavorazione. Quando si effettuano comandi...

  • Page 13

    Figura 55.7 Estensioni della lavorazioneQuesto è un parallelepipedo trasparente avente le estensioni della lavorazione avente dimensioni visibili sugli assi X, Y e Z. Se uno dei valori di estensione è maggiore o minore dei limiti della macchina questo verrà colorato in rosso.Figura 6

  • Page 14

    6 Pannello LavorazioneIl pannello lavorazione presenta una struttura ad albero con gli utensili utilizzati nel file. E’ possibile selezionare i vari utensili per posizionare il cursore della finestra di modifica del file sul comando di cambio utensile relativo. E’ possibile anche nascondere i...

  • Page 15

    Quando si avvia un ciclo di lavorazione è necessario impostare il numero di cicli che deve essere >=2. Se è abilitato il cambio utensile manuale, non sarà necessario azzerare il primo utensile durante le successive lavorazioni. Per le altre modalità potrebbe essere utile aggiungere un coma...

  • Page 16

    Figura 10E’ possibile fare movimenti Jog con la tastiera del PC. I tasti vengono abilitati soltanto quando è visualizzato il pannello JOG. I tasti sono:Freccia destra= X+Freccia sinistra= X-Freccia SU= Y+Freccia GIU’= Y-PGSU=Z+PGGIU’=Z-10 Pannello MDIIl pannello MDI permette di eseguire co...

  • Page 17

    Figura 12Il pannello può essere trascinato e rilasciato in base alle proprie esigenze. E' possibile agganciare il pannello a sinistra, a destra oppure lasciarlo in una posizione qualsiasi e mobile. La posizione del DRO viene memorizzata e verrà ripristinata nella posizione scelta all'avvio succ...

  • Page 18

    13 Pannello EditorIl pannello Editor permette di modificare il file da eseguire, simulare, ricercare e sostituire parole. La sintassi viene colorata per facilitare la lettura. Figura 1414 Pannello Disco Flash SDQuesto pannello permette di gestire i file contenuti sul disco Flash SD contenuto nel ...

  • Page 19

    16 Lavorare con le origini 16.1Coordinate Macchina e Coordinate programmaLe coordinate macchina sono coordinate assolute e vengono inizializzate quando si fa il comando Home con Colibri o con la tastiera. Il comando Home muoverà gli assi alla ricerca dei pulsanti Home. Una volta finita la proced...

  • Page 20

    del programma, per esempio ad una quota X=100 e Y=100. Ci sono diversi modi per istruire il programma in modo da eseguire dove vogliamo la lavorazione:1) Scrivere direttamente nella tabella dei sistemi di coordinate l’origine della lavorazione.2) Spostare fisicamente con i pulsanti di Jog gli a...

  • Page 21

    Figura 20 Nuova origine della lavorazione.Il risultato è simile al primo metodo, è diversa la procedura e i comandi utilizzati. Nel primo caso occorre conoscere la posizione fisica sul piano di lavoro del pezzo di materiale da lavorare mentre nel secondo si portano fisicamente gli assi in quest...

  • Page 22

    Queste tecniche sono la base per una corretta impostazione delle lavorazioni. Seguendo questi metodi si potrà avere un cambio utensile efficiente perché sarà sempre possibile effettuare movimenti in modo assoluto (G53) che permettono di portare gli assi in posizioni ben definite e fisse sulla ...

  • Page 23

    La struttura della finestra di configurazione è costituita da un albero sulla sinistra che permette di accedere rapidamente ai vari pannelli di configurazione. L’albero è suddiviso in tre rami principali:1. Programmaa. Le varie opzioni e i parametri di questo ramo influiscono sulle caratteris...

  • Page 24

    17.1.1Note sulla grafica dei percorsi:I file di percorsi utensile possono contenere diverse centinaia di migliaia di blocchi. In questi casi e con schede grafiche non performanti si può avere una riduzione delle prestazioni del sistema. Mettendo la spunta sulla casella “Riduci la grafica dei p...

  • Page 25

    Sul pannello G-code si può impostare il valore iniziale F ed S del programma. Il pulsante “Editor Parametri” apre una finestra che permette di definire le variabili che potranno essere usate nel programma.File modificato da altro programma: Questa opzione abilita il controllo delle modifiche...

  • Page 26

    17.2 Il pannello Editor ParametriQuesto pannello permette di creare fino a 200 parametri utente che si potranno usare poi nei programmi g-code. L'immissione è controllata per evitare errori. Si possono impostare:Il nome della variabile che deve essere unico e composto da caratteri alfanumeric...

  • Page 27

    Il tipo di variabile: Permanente o Volatile. Una variabile permanente assume il suo valore predefinito dopo la definizione e ad ogni modifica mantiene il suo valore anche se si chiude il programma mentre una variabile “volatile” assume il suo valore predefinito dopo la definizione e ad ogn...

  • Page 28

    pannello libero riducendo così lo spazio occupato dalle barre strumenti come si può vedere nell'immagine successiva.Tre nuove opzioni sul pannello Colori: Dimensione DRO, Mostra Feed Rate e Spindle Speed, Sposta la barra pulsanti sul pannello a sinistra.

  • Page 29

    17.4Sistemi di coordinateIn questo pannello è possibile modificare i nove sistemi di coordinate disponibili, e il sistema di offset globale G92. Il sistema di coordinate corrente è evidenziato in rosso.

  • Page 30

    17.5Libreria utensiliIn questo pannello si possono impostare fino a 255 utensili con i loro parametri che sono il numero dell’utensile, la sua lunghezza (Lenght) il diametro, un commento opzionale e l’unità di misura di riferimento.Nota: nella versione attuale 0.0.4 la libreria è utile solo...

  • Page 31

    18 Impostazioni Macchina18.1Impostazione assiQuesto pannello definisce tutti i parametri degli assi della macchina. Numero Assi: cambiando questo valore si avranno tanti pannelli quanti sono gli assi da configurare.Contouring: Questo è il valore di angolo tra due vettori oltre il quale il ...

  • Page 32

    zero dell’asse (coordinate macchina) sia a centro della griglia, oppure impostando 0 nel campo minimo e la massima quota nel campo massimo l’origine sarà alla quota minima dell’asse.Gioco: Questo valore positivo è la distanza per cui deve essere mosso un asse per recuperare il gioco me...

  • Page 33

    questo pannello e abilitando il controllo si potranno realizzare lavorazioni a velocità più elevata di quanto avverrebbe senza questo controllo. Il concetto applicato è il seguente: Tutti gli archi con raggio uguale o superiore al valore di Raggio Massimo vengono eseguiti alla velocità progra...

  • Page 34

    18.4.1Suggerimenti per il controllo della velocità angolarePer impostare il Raggio massimo, la Massima velocità e la Minima velocità, può essere utile creare una serie di cerchi concentrici dal raggio di 20 a 3 mm come nel seguente esempio:G0x20y0F1000G2x20i-20G0x15G2x15 i-15G0x10G2x10i-10G0x...

  • Page 35

    18.5Cambio utensileIl pannello Cambio utensile permette di configurare le opzioni per il cambio utensile. Con una casella combinata si può scegliere tra Nessuno, Manuale e Automatico. I parametri, le opzioni e le macro vanno configurate nella rispettiva pagina. Per ulteriori dettagli vedere la p...

  • Page 36

    18.6Digitalizzatore18.7JOGIn questo pannello si impostano i valori di velocità Jog e le distanze Jog. Nella modalità programma le distanze Jog possono essere variate mentre i cinque valori servono principalmente a configurare il Jog da tastiera remota Colibri. Il campo distanza massima jog (PC)...

  • Page 37

    Il nome della macchina corrente viene sempre visualizzato nella barra del titolo tra parentesi e prima del nome del file corrente.Per richiamare una configurazione macchina basterà selezionare la macchina nel pannello “Configurazione Macchina”.18.9Impostazioni TastierinoSu questo pannello è...

  • Page 38

    Nella maschera successiva è possibile scrivere il nome dei file (senza estensione) che dovranno essere avviati alla pressione dei relativi tasti da F3 a F6. E' possibile far si che invece di avviare un programma il tasto funzione inverta lo stato di una delle uscite ausiliari.Per leggere il file...

  • Page 39

    I campi AD0 fino a AD3 sono il valore corrente degli ingressi analogico-digitali in volt (0-5V) è normale vedere gli ingressi variare in modo casuale se nessun segnale è collegato ad essi. Attenzione: non sottoporre questi ingressi ad un valore superiore a 5V per non danneggiare l’ingresso o ...

  • Page 40

    19.1.4Uscite

  • Page 41

    Nel pannello Uscite si imposta il numero di uscita (tra UO0 e UO7) disponibili sul controller per le uscite standard e ausiliari attivabili con comandi M. 19.1.5D-AImpostare il valore massimo di giri dell’elettromandrino usato. L’uscita DA0 assumerà 5V quando un comando S nel file g-code imp...

  • Page 42

    20 Esecuzione comandi20.1TastaturaProgrammate G38.2 X… Y… Z… A… B… C… per effettuare una operazione di tastatura diretta. Gli assi rotazionali sono permessi, però è meglio ometterli. Se un asse rotazionale è usato, i numeri devono essere gli stessi della posizione corrente in modo ...

  • Page 43

    N140 #1011=#5061 (salva il risultato)N150 G1 X#1001 Y#1002 (torna al centro del foro)N160 G38.2 X[#1001 - #1005] (tastatura in -X del foro)N170 #1021=[[#1011 + #5061] / 2.0] (trova un valore valido del centro del foro)N180 G1 X#1021 Y#1002 (torna al centro del foro)N190 G38.2 Y[#1002 + #1005] (ta...

  • Page 44

    2) Selettore assi. Questo selettore ha 5 posizioni. La prima OFF disabilita ogni movimento con l’encoder. Le successive posizioni selezionano l’asse da muovere X, Y Z e 4 (A).3) Pulsante di abilitazione. Per poter muovere gli assi occorre premere questo pulsante prima di ruotare l’encoder. ...

  • Page 45

    22.1Ripresa di una lavorazioneUna lavorazione interrotta per un motivo qualsiasi può sempre essere ripresa a condizione che prima di effettuare la lavorazione sia stato eseguito il comando Home. Il programma salva le coordinate di origine della lavorazione e, anche se si termina il programma que...

  • Page 46

    Questa è la modalità in cui i percorsi utensili sono stati generati avendo lo zero dell’asse Z sulla sommità del materiale. Prima di avviare il programma, l’utente deve muovere manualmente gli assi sulla coordinata X Y di origine pezzo e azzerare gli assi, con il primo utensile inserito, s...

  • Page 47

    23.5Procedura con Zero Base MacchinaCon questa modalità è possibile evitare il dover sfiorare la sommità del materiale con l’asse Z per azzerare l’asse. La condizione necessaria è che i percorsi siano stati generati conoscendo l’altezza del materiale grezzo e avendo istruito il CAM per ...

  • Page 48

    23.6.2Ripresa lavorazione con cambio utensile manualeQuando è attivo il cambio utensile manuale è possibile riprendere una lavorazione come spiegato nel capitolo 22. E’ necessario azzerare prima l’utensile manualmente. Il programma effettuerà prima la misura dell’utensile e continuerà e...

  • Page 49

    Occorre impostare correttamente l’altezza del sensore cambio utensile per la modalità “Base Macchina”, nella modalità “Sommità materiale questo parametro viene trascurato.Occorre inoltre impostare le coordinate X e Y del sensore sul piano della macchina. Queste coordinate sono assolute...

  • Page 50

    In una posizione fissa della macchina vengono disposti in linea i coni portautensili fissati da pinze elastiche. Nella tabella utensili del programma sono impostati i valori di lunghezza (offset) di ogni utensile così come il loro diametro. 24.2Preparazione della lavorazioneOgni lavorazione con ...

  • Page 51

    CTRL+VIncolla24.4Esempi di macroDi seguito una macro per riporre un utensile inserito in una rastrelliera come nella figura. I portapinza sono delle forcelle elastiche che permettono l’inserimento con un movimento orizzontale. Macro “Scarica utensile” per l’utensile 1 (T1)M5 (spegne l'ele...

  • Page 52

    24.5Preparazione di una lavorazione con Cambio Utensile AutomaticoUn modo per avviare una lavorazione con cambio utensile è quello di digitare un comando MDI per prendere il primo utensile. Per esempio T1M6. Si azzerano gli assi per effettuare la lavorazione e si avvia. All’avvio, molto probab...

  • Page 53

    I pulsanti Carica Utensile e Caricato manualmente sono abilitati solo quando sono verificate le seguenti condizioni:1) La modalità cambio utensile è Automatico.2) L'utensile selezionato non è già presente nel mandrino3) L'Home è stato eseguito4) La macchina non è in Stop o PausaDurante i mo...

  • Page 54

    24.9 Arresto di emergenza durante il cambio utensileSe durante il cambio utensile viene premuto l'arresto di emergenza, il programma non può stabilire quale utensile è effettivamente inserito nell'elettromandrino. Risulterà quindi inserito l'utensile selezionato prima del comando M6. A questo ...

  • Page 55

    25.5 Editor Macro M100-M199Questa funzionalità permette di editare e salvare Macro Utente da M100 a M199. Le macro vengono editate come un normale programma g-code e al momento del salvataggio viene testata la sintassi ed eventualmente mostrato il codice di errore. Selezionando la casella di rie...

  • Page 56

    …M98 P1000 L2 (chiama il sottoprogramma 1000 2 volte)… (punto di ritorno dopo l'esecuzione di n chiamateM2 ( fine programma)O1000 (etichetta che definisce l'inizio di un sottoprogramma)… (codice del sottoprogramma)……M99 (fine del sottoprogramma e ritorno)I sottoprogrammi sono molto util...

  • Page 57

    I campi da impostare sono:1) Le coordinate del centro del cerchio2) Il diametro del cerchio su cui sono disposti i fori3) L’angolo del primo foro (0 gradi sul primo quadrante rotazione antioraria).4) L’angolo dell’ultimo foro.5) L’utensile per la lavorazione, è possibile anche inserire m...

  • Page 58

    Come per le forature circolari è possibile scegliere tra 5 modalità di foratura:1) Foratura semplice G812) Foratura con Pausa G823) Foratura con incremento definito G834) Foratura con rottura truciolo (incremento+pausa).

  • Page 59

    5) Foratura con Fresa (tasca elicoidale)I campi da impostare sono:1) Le coordinate del primo foro2) Incremento di colonna (distanza X tra i fori)3) Incremento di Riga (distanza Y tra i fori)4) Offset di Riga (distanza X aggiunta ad ogni salto di riga).5) Alterna; quando spuntato alterna l’offse...

  • Page 60

    Una volta scelta l'operazione con un clic del mouse si aprirà la scheda con la rappresentazione grafica dei vari tagli.

  • Page 61

    La maschera permette di inserire i dati pertinenti al tipo di operazione da effettuare.Una volta inseriti i dati, alla pressione del pulsante OK sarà possibile poi modificare alcuni parametri del taglio, selezionando il taglio.

  • Page 62

    Una volta completata la serie di operazioni si potrà premere il pulsante “Genera” che creerà il file g-code incollandolo nella finestra del file di lavorazione di Colibri-cnc.La scheda “Impostazioni” permette di inserire tutti i parametri utili alla generazione del file ISO. E' possibil...

  • Page 63

    26.3.1Licenza Taglio TubiPer poter generare i percorsi con il modulo taglio tubi è necessario avere una licenza d'uso che va richiesta al fornitore indicando un numero di serie presente sulla maschera.27 File Log ed errori27.1Cronologia eventiNella cartella Programmi\Colibri viene creato un file...

  • Page 64

    28 Lavorazioni con assi rotazionali28.1 Assi rotazionaliGli assi rotazionali in una macchina CNC sono generalmente gli assi A B e C. Colibri CNC può gestire i seguenti sistemi:1. Tavola rotante semplice A. L'asse può parallelo all'asse X, Y o Z. La convenzione di rotazione è configurabile. I p...

  • Page 65

    Se la configurazione degli assi è corretta, il movimento degli indicatori degli assi rotazionali riflette esattamente quello della rispettiva tavola collegata al controllo. Gli assi possono avere la stessa origine XYZ ma non è obbligatorio e questo viene pure rappresentato nella grafica.28.5 Le...

  • Page 66

    29 Modulo manutenzioneQuesto modulo contiene una serie contatori utili per la manutenzione della macchina. Questi sono:Contatori ore di lavoro.Contatori lavorazioni.Contatori assi.Il contatore parziale è azzerabile con il pulsante a destra dell'etichetta.E' possibile impostare un limite...

  • Page 67

    Note: se si interrompe una lavorazione, i contatori di avanzamento possono indicare le distanze accumulate nel buffer di comunicazione non eseguiti.I movimenti del volantino non sono ancora conteggiati.I movimenti Jog possono differire minimamente dalla distanza effettiva per la distanza di decel...

  • Page 68

    movimento necessario per il salto di riga quindi lavora decisamente meno dell'asse primario. Se una macchina ha l'asse Y più leggero dell'asse X (predefinito) basterà selezionarlo con questa opzione.30.3 Il pannello di avvioQuando si apre il pannello di avvio viene aggiunto sul piano macchina u...

  • Page 69

    30.4 Algoritmo ottimizzatoL'algoritmo di scansione è ottimizzato per essere rapido ed efficiente. Se la sonda non incontra materiale (in questo caso si trova in quota minima Z) il movimento diventa continuo alla velocità di avvicinamento. Questo velocizza notevolmente quasi tutte le scansioni c...

  • Page 70

    30.6 Scelta della risoluzioneE' bene considerare che il tempo di esecuzione di una scansione dipende dalla risoluzione scelta. Una superficie scansionata con risoluzione doppia richiede un tempo quattro volte maggiore. La velocità di acquisizione dei punti però aumenta con l'aumentare della ris...

  • Page 71

    Nelle successive immagini una moneta da un euro scansionata con risoluzione 0,1 mm su x e y con diametro punta della sonda 0,5 mm.La scansione sopra è stata realizzata con risoluzione X=0,025 mm e Y 0,05 mm. Durata della scansione 7 ore (50k punti/ora) 350.000 punti.

  • Page 72

    30.8 Problemi e soluzioniLe sonde a contatto possono richiedere un primo periodo di “rodaggio”. Nelle prime scansioni infatti può accadere che il contatto rimanga aperto. L'algoritmo di scansione prevede questa situazione e in questi casi la scansione si ferma finché l'operatore non sblocca...

  • Page 73

    31.1.1Limiti e futuri sviluppiLimiti:Non è possibile avviare un programma che utilizza il comando G38.2 per impostare un offset utensile.Non è possibile avviare un programma che utilizza il cambio utensile manuale (usa G38.2).Non si possono fare lavorazioni parziali (inizio diverso dal...

  • Page 74

    31.5 Gestione file su SDIl pannello “Disco SD” permette di gestire i file contenuti nella memoria SD. Sono presenti quattro pulsanti con le seguenti funzioni:Aggiorna la struttura del disco; sempre attivo, determina la lettura della struttura del disco. Premere sempre questo pulsante dopo ...

  • Page 75

    In alcuni casi può essere necessario formattare il disco.32 THC (Controllo Altezza Torcia) per Macchine Taglio PlasmaDalla versione 1.2.6 è stato aggiunto un controllo per le macchine Taglio plasma con THC (Torch Height Control).Sul pannello configurazione ingressi extra sono presenti 3 control...

  • Page 76

    4. Toolchange.ini; contiene le macro per il cambio utensile automatico.5. Colibri.log; contiene il log del programma.6. Rs274ngc.var; contiene le inizializzazioni delle variabili dell'interprete g-code7. UserVariables.var; contiene le variabili definite dall'utente.34 Note sulle revisioniQuesta s...

  • Page 77

    34.5V1.2.0 (Giugno 2010) 41,Salvataggio 41, della 41, configurazio 41,ne 41, su 41, FLASH 41, 41,  72,Esecuzione 72, da 72, File 72, su 72, memoria 72, SD 72, 72,  27,Opzioni 27, per 27, DRO 27, e 27, barra 27, pulsanti 27, 27, 27, e mostra F e S sulla grafica 27,  54,Comandi 54,...

  • Page 78

    35 Lista dei comandi G e MG CodeSignificatoG0G1G2G3G4G10G17G18G19G20G21G28G30G38.2G40G41G42G43G49G53G54G55G56G57G58G59G59.1G59.2G59.3G61G61.1G64G80G81G82G83G84G85G86G87G88G89G90G91G92G92.1G92.2G92.3G93G94G98G99Posizionamento rapidoInterpolazione lineareInterpolazione circolare/elica (orario)Inter...

  • Page 79

    Codice MSignificatoM0 Stop programma (Pausa)M1 Stop programma opzionaleM2 Fine ProgrammaM3 Avvia elettromandrino orarioM4 Avvia elettromandrino antiorarioM5 Arresta elettromandrinoM6 Cambio utensileM7 Nebulizzatore ONM8 Raffreddamento ONM9 Nebulizzatore e raffreddamento OFFM30Fine programma, riti...

x